Ancora ‘antropocentrismo’ spinto nell’intenzione di ‘preghiera’ del mese di settembre.

Ancora ‘antropocentrismo’ spinto nell’intenzione di ‘preghiera’ del mese di settembre.

L’orizzontalismo ecologico-mondialista di Bergoglio ha colpito ancora duramente [qui]. Ciò che maggiormente ci fa inorridire è la generale indifferenza su una realtà così seriamente degenerata. Credo che quando si perde la capacità di indignarsi, sia un grave segno di decadenza.A nulla sono valse le nostre e altre precedenti grida di allarme: [quiquiqui]. Grida nel deserto, che le sentinelle dormienti e i cani muti non raccolgono…

“Per una società più umana”, scandisce il sito ufficiale (thepopevideo.org) del “network mondiale di preghiera” che riceve ogni mese le “intenzioni” tramite un videomessaggio di Bergoglio.Emozionale e patinato come un videoclip musicale o commerciale di alta qualità, il video di settembre invita a “pregare” (chi o che cosa? è lecito porsi la domanda, alla luce del video di gennaio) perché “ciascuno possa contribuire al bene comune e alla costruzione di una società che ponga la persona umana al centro”.

La persona umana qui eretta a paradigma, a totem, a idolo può significare qualunque cosa: “al centro” io posso porre le mie emozioni, le mie pulsioni e passioni – non importa quanto ordinate -, le mie personali filosofie – non importa quanto corrette -, ma anche i miei obiettivi terreni e materiali – denaro, fama, potere – che, a parole, questo video oleografico vorrebbe deplorare in nome della solidarietà. Perché no?
“Al centro” della costruenda società migliore c’è insomma di tutto, soprattutto una melassa solidaristica e filantropica indistinta perché priva di un “capo” e di un “ordine”; di tutto, a parte l’unica cosa che dovrebbe occupare il posto centrale nella società, ossia Cristo Re. [Sì, si chiama “regalità sociale di Cristo” proprio per questo motivo, non è un modo di dire.] Non stupiamoci quindi se non ottiene nulla chi, magari in buona fede (?! permettete che ne dubitiamo), prega secondo simili “intenzioni” stile torre di Babele, notoriamente poco gradita al Cielo.
In Cielo, infatti, la logica aristotelica ha ancora un valore e pertanto le gerarchie uomo-Dio sono ben chiare. Attendiamo il giorno in cui torneranno in auge anche nella “chiesa” del Concilio Vaticano II.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...